MAG è un gruppo industriale italiano con presenza internazionale, che opera nel settore aeronautico e persegue posizioni di leadership nei segmenti di mercato in cui è presente.

Nato nel 1995 da un’operazione di buy out condotta da un gruppo di investitori privati, al suo capitale attualmente partecipano in misura rilevante primari investitori istituzionali.

Attraverso un mirato programma di investimenti MAG ha tracciato un percorso di crescita, quantitativa e qualitativa che denota una connotazione fortemente aspirazionale. Oggi il Gruppo dispone di forti e diffuse competenze e infrastrutture a supporto della crescita futura.

L’attività è concentrata nel settore elicotteristico e dei velivoli di business & general aviation del settore civile, marginalmente nel settore governativo.

Coerentemente con le tendenze di deverticalizzazione del mercato aeronautico dell’ultimo ventennio, che hanno portato i principali produttori di velivoli (OEM) a trasferire la progettazione, produzione e gestione di interi sistemi a fornitori-partner, MAG ha scelto di competere come integratore di sistemi nel segmento di mercato individuato. Tale posizionamento è stato senz’altro favorito dalle origini del Gruppo e dal suo know how da velivolista, lasciato in eredità dalle precedenti esperienze industriali (Nardi, Agusta, SIAI Marchetti) che hanno interessato strutture e risorse facenti parte, oggi, del gruppo MAG.

Mediante lo sviluppo di nuovi prodotti, competenze e tecnologie, MAG ha rafforzato il proprio posizionamento competitivo partecipando a programmi industriali innovativi nell’ambito di partnership strategiche con i principali OEM o con gruppi industriali fornitori di prodotti avanzati nel settore Aerospace and Defense.

Attualmente l’attività del Gruppo si articola in due segmenti operativi principali, i quali si sono delineati nell’ambito di un processo di graduale affinamento delle strategie aziendali, in base alle quali è stato possibile identificare due principali aree strategiche di affari in cui MAG è impegnata.

Sullo sfondo vi è la consapevolezza di essere un’impresa multibusiness, quantomeno potenzialmente, e di vivere di processi economici, operativi e di cambiamento dei quali vi sia la possibilità ed anche la volontà, di ricercare un coordinamento in funzione dei prodotti, delle tecnologie e del mercato di riferimento.

È in questo contesto che l’organizzazione interna si è evoluta in una dimensione divisionale, che costituisce l’articolazione dei fattori produttivi, delle risorse tecniche ed umane ritenuta maggiormente idonea per il perseguimento degli obiettivi della gestione.

È su queste identiche basi che in una successiva fase è scaturita l’assimilazione di talune divisioni, pur mantenendo le differenziazioni e le articolazioni che avevano portato alla loro identificazione.

I driver che oggi contraddistinguono il posizionamento strategico e le politiche competitive fanno ritenere appropriato operare una distinzione tra l’offerta del Gruppo di prodotti e sistemi che si rivolgono ad un mercato costituito in prevalenza, anche se non esclusivamente, dagli Original Equipment Manufacturer, ovvero i velivolisti e quella che ha per oggetto i servizi, che si si esplicano in un’area di intervento che è il velivolo stesso e che estrinsecano in una gamma molto vasta di tipologie, alcune già rientranti nelle competenze possedute, altre costituenti obiettivi di diversificazione e sviluppo.

È infatti intuitivo che, tanto per dimensioni che per connotazione, questa seconda area strategica abbia una dosa più alta di potenzialità che di attualità. Ma è altrettanto vero che in questo risiede la ragione stessa della sua identificazione come segmento operativo, indirizzando cioè distintamente il processo di assunzione delle decisioni nonché di allocazione della risorse necessarie ad attuare le strategie.

Il primo segmento operativo, degli Integrated Aircraft Systems, è dunque contraddistinto da un’offerta di prodotti ed equipaggiamenti – definiti appunto sistemi – che integrano molteplici tecnologie e sono indirizzati ad un mercato di sbocco costituito in prevalenza da OEM, all’interno del quale sono tuttora individuabili le due divisioni Actuation and Landing Systems (“ALS”) e Cabin Comfort Systems (“CCS”).

2015-CompanyProfile3